RSS

Inbouond marketing, da sapere !

30 Giu

Tratto da un recente articolo di Marketingjournal, di seguito, alcune riflessioni importanti:

oggi un brand deve saper catturare l’interesse e la curiosità del pubblico per avvicinarlo e instaurare con lui un rapporto di fiducia. Il marketing dell’interruzione lascia il posto al marketing dell’attenzione.

Content is the King. Lo disse Bill Gates e da allora la strada è segnata: proporre contenuti di qualità, personalizzati e originali, capaci di attirare solo chi è davvero interessato ai nostri prodotti e servizi, per coinvolgere attivamente il consumatore deve essere tra i primi obiettivi di ogni azienda che si rispetti.

L’inbound marketing è un nuovo approccio strategico e comunicativo che vuole rispondere alle esigenze di un nuovo tipo di consumatore, sempre più attento e selettivo.

10 regole per fare inbound marketing:

1) Per farti sentire non serve gridare, ma avere qualcosa da dire.
2) Il consumatore medio non esiste, sono tutti importanti.
3) Il consumatore è una persona come te: pensa, si informa, sceglie, agisce. Trattalo come tale.
4) Non parlare alla piazza da un balcone. Siediti al tavolino di un bar.
5) Non parlare del tuo brand, raccontalo.
6) L’acquisto non è il punto d’arrivo, é un punto di partenza !
7) Essere autorevoli e competenti non significa essere superiori.
9) La comunicazione è cross-canale, ma il brand rimane uno, il TUO.
10) Sperimenta, rischia, soprattutto divertiti!

realizzare il nostro percorso nella ricerca di notizie é essenziale per capire dove, come, quando, quanto e con che messaggi porsi sul mercato.

Nel settore turistico-alberghiero la location fisica é sempre stata uno dei fattori determinanti del successo, oggi la “location digitale” é altrettanto se non più importante.

I consumatori di oggi li conosciamo, attenzione che mutano e velocemente. Stiamo affrontando un cambiamento delle regole ! e le regole non le facciamo noi, dobbiamo decodificarle e allinearci, altrimenti malgrado una location ottimale, non ci troveranno più. Pensiamo solo a streetwiev e a come questo strumento cambia la percezione del territorio che andremo a scoprire. Sapremo già quale angolo dobbiamo scoprire per arrivare al ristorante o all’albergo che ci hanno indicato dei blogger o abbiamo scoperto tramite siti C2C. Ma in Ticino preferiamo lottare per dei posti nei consigli di amministrazione di enti locali piuttosto che concentrarsi su come affrontare il nuovo mercato.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30 giugno 2016 in Uncategorized

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: