RSS

Il coraggio di adattarsi alle situazioni, il “Phygital”

25 Apr

Presentare a settembre? Ermenegildo Zegna non ci sta e programma per luglio un format “phygital” che porterà nelle case delle persone la nuova collezione XXX dell’estate 2021. Una strategia che rappresenta un precedente nell’arena del menswear italiano e che si allinea concettualmente con la decisione del londinese British Fashion Council di lanciare a giugno una rassegna di tre giorni in chiave digital.

Nel 2020 si festeggiano i 110 anni di storia del marchio di punta nell’abbigliamento maschile luxury, ma l’azienda è proiettata verso il domani con questa nuova iniziativa, di cui non si conosce ancora la data esatta (dovrebbe essere agli inizi del mese).

«C’è un momento per tutto. E questo è il momento per pensare al futuro prossimo in un modo diverso», è il commento di Gildo Zegna, ceo dell’azienda.

A causa dell’emergenza sanitaria la Camera della Moda ha deciso il mese scorso di spostare le presentazioni dell’uomo, in calendario giugno, a settembre insieme alla donna. Ma, come ha precisato Alessandro Sartori, direttore artistico del Gruppo Ermeneglido Zegna, è troppo tardi presentare la collezione in quelle date, considerando che gli ordini si raccolgono in ottobre. «Sarebbe impossibile e irrealistico – ha chiarito -. E noi non potremmo essere pronti con le consegne tra dicembre e gennaio».

«Per questo – ha aggiunto – abbiamo deciso di essere i primi a esprimere un reale cambiamento, che ci consentisse di manifestare appieno il nostro potenziale e, al tempo stesso, di sperimentare tecnologie inedite che saranno parte del nostro futuro».

Lo show “phygital” di Zegna sarà un mix di tecnologie cinematografiche e digital, in cui la musica avrà un ruolo fondamentale, con modelli reali e con gli abiti protagonisti.

Un format che un domani, quando l’emergenza sanitaria sarà arginata, potrà comunque essere strategico in un mix tra virtuale e reale, come ha spiegato Sartori.

Articolo tratto da da Fashion.it, ricordo che Zegna é l’azienda di Stabio che ha riconvertito la produzione di abiti in camici protettivi e li regala agli ospedali. 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 25 aprile 2020 in Uncategorized

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: